Menu Content/Inhalt
Un 'PacMan' spietato fa svenire Ricky Hatton PDF Stampa E-mail
Scritto da Marco Seccia   
domenica 03 maggio 2009

Sul ring di Las Vegas Manny Pacquiao ha confermato il suo status di miglior pound for pound del globo superando con uno spettacolare ko alla seconda ripresa Ricky Hatton dopo averlo gi? atterrato ben due volte nella prima frazione. 'The Hitman' ? praticamente svenuto per alcuni minuti dopo che il perfetto sinistro del filippino ha impattato sul suo mento.

( Pacquiao centra con un destro Hatton - Foto: www.hboppv.com )

Passato in un anno dai superpiuma ai leggeri, per poi salire fino ai welter e scendere tra i superleggeri, Manny Pacquiao si ? trasformato in una vera mina vagante del panorama pugilistico mondiale e nella notte dell'MGM Grand ha saputo ampiamente mostrarlo. Hatton al gong iniziale l'ha aggredito provando da subito a non lasciargli spazi ma 'PacMan' ? stato troppo agile e accorto in fase difensiva per cadere in trappola. Ai confusi attacchi dell'inglese il filippino ha risposto con colpi a due mani veloci, puliti e precisi al bersaglio alto: il primo scossone del match ? arrivato con un gancio destro che ha buttato gi? 'Hitman' che rialzatosi ha subito un nuovo atterramento nel successivo assalto; solo il suo cuore da guerriero e il gong gli hanno permesso di riorganizzare le idee per la fase successiva. Nel secondo round lo scenario tattico non ? mutato e a pochi secondi dalla fine con un sinistro da cineteca l'uragano Pacquiao ha spento definitivamente le luci al boxeur di Manchester.

Se il successo contro un De La Hoya ormai a fine carriera non aveva convinto a pieno sull'effettivo valore di 'PacMan' in categorie di peso a lui non congeniali, la prova contro Hatton ha lasciato qualsiasi appassionato di Nobile Arte a bocca aperta. Nessuna via ? preclusa a Manny Pacquiao e c'e' gi? chi lo vuole faccia a faccia contro Floyd Mayweather Jr ritiratosi nel 2007 da miglior pound for pound e ora "costretto" a riprendersi un riconoscimento che non gli appartiene pi?.

 
< Prec.   Pros. >