Menu Content/Inhalt
Comunicati sulle riunioni RCC di Grosseto e Ravenna PDF Stampa E-mail
Scritto da Rosanna Conti Cavini Boxe - Comunicato Stampa   
marted́ 16 ottobre 2007

Grosseto, 13/10/2007 - E? stata ufficializzata la notizia che marted? 27 novembre p.v. il team di Rosanna Conti Cavini metter? in scena una grande riunione nella sua citt? Grosseto, con protagonisti sei pugili della propria scuderia con una particolare peculiarit?: tutti i sei atleti sono o saranno presto grossetani o residenti nella citt? toscana.

In gennaio, quindi, Grosseto diventer? la citt? con il maggior numero di pugili professionisti tra i suoi cittadini, ben sette. Questo ? un dato che riempie d?orgoglio e di vanto l?organizzazione della manager toscana, per ci? che ha fatto e continua a fare per la sua citt?.

( Nella Foto: Emanuela Pantani )

Marted? 27 novembre, dicevamo: fari puntati sul titolo pi? importante della serata, quello Europeo che finalmente pu? giocarsi Emanuela Pantani, 6(1 ko)-0, la 36enne peso supergallo professionista dall?anno scorso, che ha stupito tutti gli addetti ai lavori per la tecnica e la determinazione che riesce a mettere sul ring. L?avversaria della Pantani sulle dieci riprese da due minuti per la prestigiosa corona dell?Ebu (gi? conquistata in passato in Italia da Maria Moroni e dall?attuale campionessa mondiale Stefania Bianchini, attualmente detenuta da Sonia De Biase nei minimosca, da Simona Galassi nei mosca e da Maria Rosa Tabbuso nei supermosca) sar? la ceca Eva Liskova, 5(1)-3-1, 27enne dalla grande esperienza che nel suo ultimo incontro del dicembre scorso ha messo in serio imbarazzo la danese Anita Christensen, attuale campionessa mondiale dei pesi gallo Wbc e Wba, cedendo solo ai punti. L?impegno per la Pantani sembra quindi tutt?altro che facile, e la ragazza avr? bisogno di tutto il sostegno della sua citt? per riuscire a prevalere.

Incontro titolato anche per l?imbattuto Giovanni Niro, 14(8)- 0-1 messinese di nascita ma ormai grossetano a tutti gli effetti, che difender? per la seconda volta la sua cintura di campione italiano dei pesi leggeri conquistato l?anno scorso a Sequals contro Battaglia e gi? difeso nel novembre scorso con il pareggio contro Marsili. L?avversario di Niro, pugile dalle grandi doti di spettacolare fighter, sar? il piacentino Massimiliano Chiofalo 9(1)-2-1, con un match programmato sulle dieci riprese. In caso di successo, per il quasi 32enne Niro saranno certamente spalancate le porte per una opportunit? internazionale, che il ragazzo senz?altro merita.

Per il sottoclou l?organizzazione di Rosanna Conti Cavini ha deciso di mettere in campo e in mostra molti dei suoi gioielli: copertina per il ritorno di Michele Di Rocco 17(8)-1-1, che dopo Livorno e la sua incredibile sconfitta per il doppio titolo dell?Unione Europea e Wbc International dei superleggeri, ? deciso a rimettersi immediatamente in carreggiata e a dimostrare che quello contro Lauri ? stato solo un trascurabile incidente di percorso. Con una decisa vittoria a Grosseto, il 2008 potrebbe essere l?anno buono per qualche traguardo di grande prestigio. Un deciso riscatto ? anche quello che deve ottenere Luca Maggio, 6-1, sconfitto da David Chianella per il titolo italiano dei piuma ma di nuovo nominato sfidante ufficiale. L?impegno di Grosseto dir? se il ragazzo ? pronto a cingersi la vita con la cintura tricolore. Impegno anche per il superleggero Antonio Grieco, 2-0, che con i suoi quasi 21 anni ? il professionista pi? giovane d?Italia. Per lui, dopo due convincenti vittorie, ? l?ora di proseguire a farsi le ossa e imparare ancora di pi? il mestiere, anche se l?et? verdissima ? tutta dalla sua parte. Chiusura in bellezza per il ritorno in Italia di Sven Paris, 23 (16)-2, il picchiatore ciociaro che diventer? grossetano dal prossimo gennaio. Dopo che la sua carriera ha avuto risvolti internazionali a Santo Domingo e negli Stati Uniti, il non ancora 27enne gi? campione italiano dei welter e dei superwelter, ritorna sotto la tutela di Rosanna Conti Cavini da peso welter, a caccia di qualche traguardo di prestigio, cosa che il suo talento pu? permettergli.



Ravenna - Presso gli uffici della societ? ?Lorenz? di Ravenna si ? tenuta la conferenza di presentazione alla stampa della grande manifestazione di Ravenna del prossimo 31 ottobre presso il ?Pala DeAndr??. La riunione sar? imperniata sulla difesa del titolo Europeo dei pesi piuma da parte di Alberto Servidei, su quella dell?Unione Europea dello stesso peso del compagno di scuderia della ?Boxe Conti Cavini? Domenico Urbano contro David Chianella, campione italiano della categoria, anche lui della scuderia grossetana, come l?emergente peso leggero forlivese Wesley Valbonesi che affronter? invece sulle sei riprese il frosinate Luigi Mantegna della colonia De Clemente. Alla presenza del padrone di casa, Dott. Antonio Lontani, amministratore delegato della ?Lorenz?, deii pugili Alberto Servidei e Wesley Valbonesi, che saranno protagonisti in quella serata, si sono incontrati l?Organizzazione ?Rosanna Conti Cavini? e l?Assessore allo Sport del comune ravennate. Dott.ssa Susanna Tassinari che, prima intervenuta, ha fatto gli ?in bocca al lupo? di rito ad Alberto Servidei, che in quella sede difender? volontariamente per la prima volta il suo titolo conquistato sempre a Ravenna nello scorso maggio. L?assessore Tassinari ha altres? ricordato l?importante sinergia con lo sponsor della Lorenz e la passione del Dott. Lontani, gi? apprezzato ?mecenate? della pratica agonistica sportiva del ravennate, che ora si avvicina alla boxe attraverso proprio l?assistenza alla carriera di Servidei. Il dott. Lontani, dopo la grande attivit? da lui svolta con la campionessa olimpica di canoa Josefa Idem, si ? detto orgoglioso di aver lavorato perch? Servidei possa avere l?opportunit? di combattere nuovamente nella sua citt? e difendere il suo prestigioso titolo contro l?imbattuto spagnolo Sergio Blanco. Antonio Lontani ha ricordato la sua passione per l?atletica leggera e la pratica sportiva in generale, soprattutto giovanile, anche nei vari interessi economici che lo stesso ha all?estero, il tutto teso a onorare la memoria del figlio tragicamente scomparso. L?Organizzazione di Rosanna Conti Cavini ha ringraziato in maniera particolare il dott. Lontani, l?Assessore Tassinari e i giornalisti convenuti, che ha invitato a stare vicino alla manifestazione e ad Alberto Servidei. Se la manifestazione sar? fatta a Ravenna il merito va alla collaborazione con la ?Lorenz?, che ha capito l?importanza dell?appuntamento sportivo come un Europeo di pugilato. L?organizzazione grossetana ha ricordato le difficolt? di organizzare una grande manifestazione del genere, pur in sinergia con il Comune di Ravenna e la ?Lorenz?. Non si nasconde infatti le perplessit? sull?avversario, lo spagnolo Blanco, che sembra molto pi? difficile di quanto non possa far trasparire la dizione di difesa ufficiale, ma d?altra parte ? solo con gli avversari duri che si scalano le classifiche mondiali. Per stimolare ancora di pi? Servidei, la Boxe Conti Cavini ha inserito l?impegno di Urbano contro Chianella, che possono essere entrambi due validi avversari del campione ravennate, pur facendo parte della stessa scuderia. Da sottolineare anche l?importanza dell?impegno di Valbonesi, che contro un italiano pu? ancora scalare le graduatorie nazionali in vista di una prossima sfida per il titolo italiano dei leggeri. Alberto Servidei, dopo aver ringraziato la sua organizzazione e il dott. Lontani, ha sottolineato di come mai aveva avuto la preparazione attuale, di come senta ottime sensazioni e di come non veda l?ora di dimostrare la sua forza e la sua determinazione agonistica al PalaDeAndr?. E? stata ricordata l?importanza della passione di Nerio Servidei, padre di Alberto, mentre il dott. Lontani ha annunciato il prossimo progetto, in sinergia con altri soggetti, di poter costruire una palestra a Ravenna che, oltre alla boxe, possa servire anche per dare beneficio ad altre discipline cosiddette ?povere?, concetti ribaditi anche dall?assessore Tassinari. Valbonesi, nel suo intervento, ha ribadito l?importanza di poter combattere per la Conti Cavini e in una riunione importante come quella di Ravenna. Servidei, stimolato dalle domande della stampa, ha poi ribadito la sua condizione ottimale e la voglia di vincere contro un avversario, Blanco, ottimo nella tecnica e negli spostamenti. Per ovviare a tali caratteristiche, Alberto ha ricordato di aver fatto un proficuo lavoro soprattutto con Michele Di Rocco, ottimo elemento a livello tecnico.

La manifestazione sar? trasmessa dalle telecamere di Rai Sport Sat, che mander? in onda entrambi gli incontri con titolo in palio.


Ravenna 15/07/2007 - La conferenza stampa di Ravenna di presentazione del doppio titolo, Europeo e dell?Unione Europea dei pesi piuma, ? stata illuminata dalla splendida notizia che l?organizzazione di Rosanna Conti Cavini si ? aggiudicata l?asta per l?organizzazione dell?importante incontro valevole per la vacante cintura di campione dell?Unione Europea dei supermedi tra il pescarese Lorenzo Di Giacomo, suo amministrato, e il pisano d?origine senegalese Mouhamed Al? Ndiaye della Bbt. Il match, quindi, sar? organizzato in una delle prossime riunioni che saranno messe in scena dal team grossetano che, lo ricordiamo, solo in questo 2007, dopo 26 anni di attivit?, ha fatto un grande sforzo di livello internazionale promuovendo e lavorando per i match valevoli per la cintura Europea di Di Giacomo a Helsinki nello scorso gennaio, di Servidei (conquista e prossima difesa), di Turchi, di Emanuela Pantani il mese prossimo, e dei titoli dell?Unione Europea due volte di Di Rocco, di Urbano (prossimo impegno in questo senso nella notte ravennate del 31 ottobre) e di Bartolozzi il prossimo 26 c.m., oltre che svariati titoli come il Mediterraneo Wbc di De Vitis, Versaci e Di Feto.

Lorenzo Di Giacomo, 35(16 ko)-3-1, appena 29enne, ? stato campione Internazionale Wbu dei pesi welter, campione italiano dei pesi superwelter e medi e gi? titolare della corona dell?Unione Europa sempre dei pesi medi. Per due volte Di Giacomo ha tentato la conquista del titolo Europeo dei pesi medi, ad Amburgo nel novembre 2005 contro Sylvester e nel gennaio di quest?anno a Helsinki contro Asikainen, uscendo entrambe le volte sconfitto ma assolutamente a testa alta, dopo due incontri in cui ha lottato a viso aperto e ricevuto i consensi di tutti gli addetti ai lavori. Di Giacomo ha esordito nella nuova categoria dei pesi supermedi, la quarta della sua ancora giovane carriera, lo scorso 27 luglio a San Paolo di Civitate, battendo in bello stile l?ostico collaudatore serbo Zoran Plavsic ai punti in sei riprese.

Mouhamed Al? Ndiaye, 12(7)-0, quasi 28enne, professionista da due anni, ha scalato le graduatorie conquistando svariati titoli minori della Ibf, come il Mondiale giovanile e i titoli del Mediterraneo e Internazionale, mostrando grande fisico e ottima tecnica di base.

Non appena sar? individuata la data di quello che si prospetta come un ulteriore grande evento per la boxe italiana con organizzazione Conti Cavini, il presente Ufficio Stampa ne dar? immediata notizia.

 
< Prec.   Pros. >