Menu Content/Inhalt
Al?, Muhammad PDF Stampa E-mail

Uno dei pugili, per molti "il pugile", che indiscutibilmente ha reso grande il nostro sport alla pari di Joe Louis e Rocky Marciano ? stato Muhammad Al?, un personaggio che fuori e dentro il ring ? riuscito a focalizzare l'attenzione del mondo e non solo degli appassionati di noble art. Le sue doti tutti le abbiamo imparate a conoscere, c'e' chi ha avuto la fortuna di vederlo nei suoi anni d'oro e chi grazie a foto, filmati e biografie ? cresciuto nella sua leggenda. Le sue scelte di vita suscitarono clamore: la sua conversione all'Islam, il rifiuto del nome di Cassius Clay, simbolo di schiavismo, la renitenza alla leva nel momento della guerra in Vietnam, per non parlare poi del disprezzo espresso pi? volte nei confonti delle istituzioni, in un sistema sociale in cui i neri ancora non avevano voci in capitolo e il razzismo si esprimeva nella quotidianit?. Dal punto di vista pugilistico le sue doti erano impressionanti: movimenti eleganti e incredibilmente veloci sia in fase difensiva che nell'esecuzione dei suoi colpi, quasi da non credere che un boxeur del suo peso potesse unire simili pregi. Sar? ricordato come il Massimo che si muoveva come un Leggero. Ma ripercorriamo le tappe della sua vita, cos? da poter rendere un'idea pi? completa:

1942 Cassius Marcellus Clay Jr. nasce il 17 gennaio a Louisville in Kentucky. Gi? da ragazzino inizia a boxare.

1960 Conquista la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Roma nella categoria dei mediomassimi.

1964 A soli 22 diventa campione mondiale dei massimi mettendo k.o. il detentore Sonny Liston. Il giorno successivo annuncia la sua conversione all'Islam e prende il nome di Muhammad Ali.

1967 Per il suo rifiuto a prestare servizio militare in Vietnam, viene privato della licenza di pugile e condannato cinque anni di reclusione.

1970 Il ricorso presentato da Ali alla Corte Suprema viene accolto e il verdetto precedente annullato. Torna a combattere e perde ai punti contro Joe Frazier: dopo 15 round violentissimi tutte e due i pugili vengono ricoverati in ospedale.

1974 Riconquista il titolo mondiale battendo per k.o. George Foreman nel suggestivo scenario africano di Kinshasa, in quello che nella storia sar? ricordato forse come uno degli eventi pi? emozionanti che la boxe ci ha reso.

1978 Perde il titolo mondiale in febbraio lo riconquista a settembre dello stesso anno battendo Leon Spinks.

1979 Annuncia il suo ritiro; torna a combattere in due occasioni ma ? solo l'ombra del grande pugile di un tempo.

Al giorno d'oggi Al? ? malato del morbo di parkinson, molti lo hanno attribuito agli innumerevoli colpi subiti nella sua carriera, limitato nei movimenti a nella parola dimostra ancora grande umanit? e senso umoristico.


GLI INCONTRI PIU' IMPORTANTI

25-02-1964 Contro Sonny Liston diventa campione del mondo

08-03-1971 Contro Joe Frazier viene sconfitto ai punti

28-01-1974 Si prende la rivincita e Joe Frazier questa volta perde ai punti

30-10-1974 Combatte il colosso George Foreman in Africa e vince per ko in 8 riprese

01-09-1975 Ancora "Smokin" Joe Frazier per lui, ma lo obbliga al ritiro.


* Visiona il suo record *

SITI CORRELATI: Il Sito Ufficiale di Muhammad Al?





 
< Prec.   Pros. >